PARTENNU PRI MARI

Addiu,munnu ‘ngannusu e tradituri,

ju ti salutu e partu pri lu mari

nuru lu pettu,vrazza e pedi nuri,

cu la natura vogghiu cuntrastari.

Megghiu timpesti,megghiu riuturi,

e di li pisci farisi manciari,

chi soffriri li peni di l’amuri

e di lu ‘ngannu li turmenti amari.

Addiu pri sempri,addiu! Troppu duluri

mi costi ,munnu, e non ti pozzu amari;

scava pri tutti li tò sipurturi,

ma lossa mei non ti li vogghiu dari;

dintra lu mari,virdi di culuri,

‘ntra lunni sò mi vogghiu ripusari!       

Da CENTONA- Di NINO MARTOGLIO

 

       

Annunci

7 commenti

  1. Aaah! sospiro .. “mi votu e mi rivotu ‘nta lu lettu…”
    🙂

  2. parole piene di passione dolore e per questo : amore della vita

  3. non conosco il tuo dialetto, ma sicuramente sa di vento, mare e persone meravigliose

  4. ma perchè sto tizio si vuole ammazzare! Tra le onde del mare! LA vita continua ancora, la vita è bella è ora di mettere su qualche tango allegro e travolgente, come le onde del mare!
    Beddda… la poesia

  5. Sono tamango …forse la mia password dorme,forse è troppo lontana da me e tu lo sai(immagina faccina che strizza l’occhio)allora ho escogitato il sistema per lasciare il commento anche se appaio “anonimo”.Tamango vuol dire..beh,lasciamo stare ma visto che ci accomuna l’amore per il tango e tu hai messo dei video che vorrei rubare e fare miei,vorrei dirti che tamango potrebbe essere la contrazione di “ti amo tango!”Sicuramente e incosciamente è cosi!!!Complimenti per questo blog dove passione e desideri si alternano fino all’apoteosi del cuore…Brava! Continua così e il mio prima o poi …a proposito….ma tu la scossa di terremoto che c’è stata venerdi sera verso le 23,30 l’hai sentita?E come potevi ?SE intanto stavi ballando,come avresti potuto?Verrà il giorno che per non sentire più nulla ballerò il tango,vedrai…Complimenti ancora,tamangando ti saluto.Ciao

  6. Che bella, triste e nuda come un tango questa poesia…
    Ho aperto il tuo blog e mi sono incuriosito grazie anche alla canzone “Figlio della Luna” dei “Meccano” se non erro; una canzone che ha accompagnato la mia adolescenza.
    Riguardo al tango è il ballo che amo di più, sono un ballerino dentro ma non ho mai provato a ballarlo. Quando sento il tango mi sento vibrare dentro… Ma che belle queste musiche che ascolto mentre scrivo!! Meglio che esco da questo blog…
    Ti auguro un buon fine settimana…
    Giorno buono.

  7. Sono veramente contenta di leggere questo omaggio a Martoglio, autore di commedie apparentemente
    leggere, che qui compone seguendo la migliore tradizione letteraria delle origini, quella nata in Sicilia, in musicali endecasillabi. Cecil


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...