Cara Geloso

 

Anni 50 arriva lei… la radio con il giradischi incorporato nella parte superiore. L ‘apparecchio radio si diffonde tra gli italiani e funge da giornale quotidiano, dà il bollettino, canta, combatte la solitudine, si diffonde lo sviluppo del radioteatro con trasmissione di lavori di prosa. Chi vive una forma di libertà utopica si sintonizza con "radio Mosca…" mentre ascolta qualche brano dal giradischi incorporato a 16, 33, 45, o 78 giri. La grande "Radio" in seguito verrà sostituita da radiotransistor, apparecchi sempre più leggeri e più trasportabili.

pensiero nostalgico: cara geloso, dove sei? smarrita o sottratta durante un trasloco?

Inserite immagini piccole. Grazie!

Annunci

44 commenti

  1. Quella di mia nonna invece era questa (io preferivo, appunto, la radio a transistor, che mi permetteva di fare i compiti con la radiolina appiccicata all’orecchio):

    Un abbraccio
    Mauro

  2. Musica d’altri tempi …il fascino della radio è sensazionale. Bello questo momento retrò.
    Buona domenica.

  3. Che bella invenzione!!!

    :*vany

  4. Io ho inserito un’immagine talmente piccola che difficilmente la potrai vedere. Per parlare della radio io ce l’ho, ed è ancora funzionante. Ciao, Pietro.

  5. eheheheh io c’è l’ho me l’ha lasciata la mia nonna ed è uguale all’immagine funziona ancora troppo bella!!!!! buona serata un bacione…
    Anna….Posso aggiungerti come amica e il link??????

  6. Mi ricordo che da bambino, in casa avevo un esemplare di radio quasi uguale.
    >
    Ti abbraccio.
    Felice week-end
    Mel

  7. Oh… marca Geloso! Nonna mia diceva sempre che era la migliore per sintonizzarsi in “Paese Sera” (non so cosa fosse, me lo faccio dire subito).
    Hai cambiato i brani musicali, che belli.

    Caffè del dopocena.
    Quanto mi costi…

  8. Profumo d’altri tempi qui fra le tue emozioni in musica…

    un abbraccio e un sorriso
    Gio

  9. BUONANOTTE Alice …un sorriso per te…L’uomo ha bisogno delle favole. Il fascino dei racconti fantastici , che lo seduce in millenni, ha il potere di riportarlo alla normalità…. camminando a braccetto con Cenerentola e la Bella addormentata nel bosco, può ritrovare l’identità’ perduta e capire meglio la realtà della vita … “( Romano Battaglia da”sulla riva dei nostri pensieri” )

  10. http://www.pannasmontata-templates.net/
    Se ti piace il tango, qui c’è un template che fa al caso tuo (l’ho trovato mentre ne cercavo per i miei due blog). 😉

  11. Drupi cantava:” Sereno è risvegliarsi la mattina e sentire tu in cucina che prepari il mio caffè…”
    per me sereno è anche ascoltare la radio, mentre preparo il mio caffè…
    Buona domenica, James.

  12. Anche io c’è l’ho è simile all’immagine della tua…. funziona ancora, è bellissima… buona domenica….smk

  13. Alzando il coperchio del bellissimo Geloso ,accanto al giradischi c’erano due incavi,a forma di due mezzi gusci d’uovo incassati che servivano a contenere le puntine nuove di ottone uno, e l’altro per le puntine usate, che venivano inserite poi nel braccio del giradischi .Queste primordiali puntine duravano poco e l’ascolto ne risentiva,ma quanto fascino aveva quel fruscio….

  14. Questo è un “belvedere”, conosci il perchè…
    Se sei sveglia potremmo bere il caffè insieme. Sto lavorando pensando a voi. Bacioni!
    … a più tardi!
    Daniela.

  15. buona domenica,Giuse


  16. Buona domenica!

  17. buon giorno e buona domenica cara amica….smk

  18. sono riuscito a vedere una radio a galena ,eheheh……che risata da pazzo,buona domenica ciao.

  19. Anch’io sono ” Geloso” e sono anche più antico del tuo di (Geloso” , canto le canzoni anch’io… ( sotto la doccia ).
    i Ricordi… le piccole cose che li rianimano… Bravissima.
    Edo

  20. La radio… era una scatola che faceva sognare, poi ci siamo abituati…

    Una domenica da fiaba.
    Tua sorella…

  21. Sei venuta a fotografarla a casa mia?.
    E’ un ricordo di mia madre ogni tanto quando mi prende la nostalgia l’accento e rivedo lei seduta ad ascoltare le commedie che andavano in onda

  22. un dolce ricordo che mi spinge indietro nel tempo …
    ho qua il mio libro di poesie, se sei interessata ancora mi scrivi via mail il tuo indirizzo?
    Grazie ancora e scusa il ritardo

    Buona domenica
    Eufemia

  23. Buona Domenica dal Centro sportivo.
    Evviva le Radio d’epoca!

  24. Si sta proprio bene qui!
    Ti ho portato il caffè…


  25. nel dopoguerra mio padre aveva l’abbonamento nr.23 e c’era il fascino dell’occhio magico. Poi nel 1959 la befana mi portò la radio Galena e mio fratello smanettone la smontò tutta, rovinandola. Peccato…
    Dopo qualche anno arrivò il transistor….
    jollytre

  26. Buona sera mia cara….avevo dimenticato di dirti che l’occhio magico di cui parla Jollytre era una cosa meravigliosa,posto a destra delle stazioni radio,in alto, era come un piccolo caleidoscopio monocromatico,direi sul verdino che si attivava quando si cambiavano le stazioni ed era accompagnato da un sibilo difficile da spiegare.

  27. #27 02 Marzo 2008 – 22:04

    ne ho una simile a casa 🙂
    buon inizio settimana

    dodoc

    Ho ridotto l’immagine.

  28. Questo tuo post, splendido, mi suscita un ricordo amarissimo. Avevamo in casa un radio giradischi così, mastodontico, sacrale come un totem. Lo svendemmo stupidamente.
    Oggi avrebbe la preziosità del ricordo e quella del pezzo d’antiquariato.
    🙂

  29. io ancora possiedo questa radio che ancora suona, quanti bei ricordi…..
    dei miei cari nonni…..
    baci baci iry

  30. sepolta sotto gli “I-Pod”?:-)
    buona settimana a te!

  31. Ciao carissima e dolcissima amica mia :>)grazie dei tuoi commenti :>) e riguardo al tuo post quando si perdono certe meravigliose cose che in un tempo ci favevano compagnia nel giorno e nella sera si sente una grande nostalgia dolce musica dove sei finita! :>) ti lascio un bacione cione one smack :>) e un felice pomeriggio :>) olive dolci.
    🙂
    L’ESPLORATORE

  32. Bel post! Quanta nostalgia!
    Ludovica

  33. bella questa radio

  34. Come lo userebbe un DJ?
    Bacio.
    Fatima

  35. Non ho vissuto gli anni 50, ma, ho avuto il tempo di vedere questa radio, ed ho dei bei ricordi nostalgici di allora…:-)
    Saluti
    Simjohn

  36. Cara amica Tumbergia, ritrovata la radio? 😉

    Un abbraccio
    Mauro

  37. me la ricirdo la radio, ma molto prima degli anni ’40, durante la guerra si ascoltavano i bollettini sperando che finisse presto… poi Silvio Gigli (mi sembrea che si chiammasse così) con il primo quiz , si vinceva il cioccolato Italcima ed iniziaca con “cari amici vicini e lontani, poi si, i radio drammi. alla fine delgi anni ’50 si verifiocò la rottura tra la musica trasmessa dalla radio e quella dei dischi I Pletres, i dyamont, Elvis Presley, Celentano, ecc. Che tempi!

  38. Oh… che bella!
    Quanti bei ricordi che assalgono i miei pensieri…

    Grazie per la cara Geloso.
    Un abbraccio!


  39. Anche se con un pò di ritardo, ti assicuro che il caffè è caldissimo!
    Ti abbraccio!

  40. splendide le cose del passato, sono amante dei ricordi e degli oggetti che mi legano a persone .. che magari non ci sono più

    ho una radio degli anni 50 dei miei nonni: mi hai fatto venire voglia di restaurarla

  41. bella questa tua dedica ai primordi della radio-che sono poi anche quelli del’era super oderna degli eveti tecnologici-
    come ci siamo svegliate stamane?
    he he he
    riposato bene?
    grazie del tuo gradito passaggio da me
    un sorriso

  42. senti il fruscìo delle fronde del mio disco


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...