Montevideo

   

Il tango nell’opera di Borges

Borges,individuò nell’indole degli italiani tristezza e malinconia.L’abitudine al lamento ma anche la cultura della vendetta e del risentimento, in contrapposizione alla sfida coraggiosa che caratterizzava invece il duello criollo. Questo atteggiamento stonava con il concetto di coraggio e di virilità ostentata che caratterizzava il compadrito delle origini e quello anteriore all’immigrazione degli europei in Argentina . Eppure anche rispetto a questa posizione Borges ci riservò una correzione, frutto della revisione di Evaristo datata 1954, che sfumava la sua intransigenza verso gli italiani:_ Ricordo che intorno al 1926 io insistevo nell’attribuire agli italiani (e più concretamente ai genovesi del quartiere della Boca) la colpa della degenerazione dei tanghi. In quel mito o fantasia, di un tango criollo imbastardito dai gringo, vedo ora un chiaro sintomo di certe eresie nazionalistiche che avrebbero più tardi devastato il mondo – su istigazione dei gringo, naturalmente – non il bandoneon, cui un giorno affibbiai l’appellativo di codardo, né i diligenti compositori di un quartiere marittimo, hanno fatto sì che il tango fosse quello che è, ma la Repubblica intera _.

Montevideo

Scivolo per la tua sera come la stanchezza per la pietà di un declivio.
La notte nuova è come un’ala sopra i tuoi terrazzi.
Sei la Buenos Aires che avemmo , quella che negli anni si allontanò, quietamente.
Sei nostra e festosa, come la stella che le acque raddoppiano.
Porta finta nel tempo, le tue strade guardano il passato più lieve.
Chiarore da dove ci arriva il mattino, sopra le dolci acque torbide.
Prima di illuminare la mia persiana, il tuo basso sole rende felici le tue ville.
Città che si ascolta come un verso.
Strade con luce di patio.

      Jorge Luis Borges

~Inserire immagini piccole. Il blog va fuori asse. Grazie.~

Annunci

35 commenti

  1. Spero ami il mare cosi come ami il tango…Buona settimana…
    By


  2. Quello che unì Borges alla sua terra non fu soltanto un mero rimpianto, ma un legame
    costante, magico, incancellabile.

  3. grande Borges, uno degli autori che più stimo,ottia la scelta del suo testo,grazie

    un sorriso dalla casa della luna

  4. Buona settimana cara amica 🙂

    Lia

  5. Buongiorno amica mia,ecco
    una rosa, è per ogni tuo
    pensiero!

    A quando un tango con me?

  6. buona settimana stella entro quì da te ed è la mia vita……un bacione…..AnnA

  7. Scusate la mia ignoranza ma non conosco Borges, lo so son un mulo!!
    Però amo il tango e il mare e mi sto organizzando per andare il prossimo inverno, nostro, a Buenos Aires per affinare il tutto………….(incrocio le dita)

    Alex

  8. Adoro la letteratura sud americana i suoi scrittori , i suoi poeti e la lingua così calda e dolce…come un abbraccio e un casquet su una pista illuminata da un luna malandrina e un profumo di gardenie tutto intorno…il tuo blog è davvero emozionante e gradevolissimo.
    Un abbraccio.

  9. buona serata un bacio..AnnA

  10. Innanzi tutto i miei complimenti per la tua cultura tanghera, davvero brava e poi i PRIMI auguri di Buona Pasqua che ovviamente non possono andare che a te. Un abbraccio

  11. buona settimana 🙂

  12. veramente interessante!! giusto una curiosità però…che vuol dire “duello criollo”???
    buona settimana santa :*

  13. Musia struggente. Non sono riuscita a chiudere la pagina del Blog per un bel po’… 🙂

  14. è interessante questa visione, devo approfondire!
    grazie per l’uovo, lo mangerò prima di scendere negli inferi, altrimenti mi si squaglia!
    ‘notte :o)

  15. Tumbergia, imagina Astor Piazzola “musicheando” le poesie e i testi di Jorge Luis Borges…Wow che patrimonio.
    Um doce noite pra você também.
    Obrigada.
    Fatima

  16. Anche al pistacchio, ci mancherebbe
    sceglierei te e l’amica in comune come testimoni, cosi il comparato si rafforzerebbe,
    è ca cci nni voli tempo camurria.
    Sonnu Caterina.

    Un abbraccio cummaredda
    Mel

  17. Cara cummaruzza,
    ridemu ppi non chiangiri, ccu stu lustru di luna.
    Buona notte a te amica mia
    Sogni a colori
    Mel

  18. vany

  19. Vado di fretta, ti ho vista loggata e volevo salutarti.

    Ho editato un dolce per Pasqua. Tornerò per leggere Borges.
    A questa sera, baciottoli!

  20. Complimenti per la Tua vasta cultura sull’argomento Tango… potresti partecipare a qualche quiz televisivo sul Tema.
    Bravissima.
    Edo

  21. sapevi carissima che Borges è stato anche un grande scrittore di haiku?

    Guarda qua

    http://www.oradistelle.altervista.org/pages/mondo_haiku/nel%20mondo/sudamerica/borges.htm

    Un caro abbraccio e grazie di esserci sempre
    Eu

  22. dolce giorno un bacione grande….
    AnnA

  23. Nel mio post precedente parlo di qualcosa di argentino: le Cascate do iguacu, meravigliose, da lasciar senza fiato! Tra i due versanti, brasilero ed argentino quest’ultimo e’ senz’altro il migliore! ciao tanghera!!! viva Borges!!!

  24. io ci provo. ma mi pesto ancora i piedi da solo… ma ci arrivo, eh!:-)
    abbraccione

  25. “come la stella che le acque raddoppiano.”…
    Mi piace molto !

    come la stella che le acque raddoppiano.

  26. Cara amica…

    Un abbraccio
    Mauro

  27. Passo lascio un caro saluto e un grosso ….smk

  28. Grandi le opere teatrali di Borges!

    Buon risveglio!

  29. Allora si avvicini alla natura. Allora cerchi,
    come un primo uomo, di dire ciò che vede e vive e ama e perde. Non
    scriva poesie d’amore; eviti dapprima quelle forme che sono troppo
    correnti e comuni: sono le più difficili, poiché serve una forza grande e già
    matura per dare un proprio contributo dove sono in abbondanza tradizioni
    buone e in parte ottime. Perciò rifugga dai motivi più diffusi verso quelli
    che le offre il suo stesso quotidiano; descriva le sue tristezze e
    aspirazioni, i pensieri effimeri e la fede in una bellezza qualunque;
    descriva tutto questo con intima, sommessa, umile sincerità, e usi, per
    esprimersi, le cose che le stanno intorno, le immagini dei suoi sogni e gli
    oggetti del suo ricordo. Se la sua giornata le sembra povera, non la
    accusi; accusi se stesso, si dica che non è abbastanza poeta da evocarne
    le ricchezze; poiché per chi crea non esiste povertà, né vi sono luoghi in-
    differenti o miseri.
    Rainer Maria Rilke

  30. mia cara amica ogni tua visita ed ogni tuo commento anche se sporadico mi regala un sorriso….un abbraccio

  31. Le opere di Borges sono molte e tutte interessanti.
    Maestro di vita e di letteratura.


  32. Il caffè promesso…

    Borges, autore di un certo spessore ha presentato i suoi testi con semplicità di scrittura. Devo acquistare l’antologia dell’infame.
    A proposito: gli utenti anonimi sono codardi invidiosi e frustrati, altrimenti farebbero di meglio per esempio curarsi…

  33. Fiori alla memoria del grande autore Borges.

  34. Grazie ho imparato un altra cosa nuova..confesso sono molto ignorante sull’argomento,ma te incanti e contagi chi legge,la tua passione è così grande che ho paura tu sia contaggiosa!!

  35. Quello che unì Borges alla sua terra è, se leggiamo in fondo al nostro cuore, quello stesso legame che unisce ognuno alla propria. Mentre leggevo mi veniva in mente la mia città, quella della mia infanzia, ed ho viaggiato indietro nel tempo. Ha saputo cogliere nel descrivere la sua città dei tratti che rendono universale questo suo scritto, così come tanti altri, daltronde, della sua produzione letteraria. Un abbraccio, Pietro.


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...