1891

     

1891

Riesco a vederlo appena e già lo perdo.
L’abito nero stretto e decoroso
con sopra una mantella come tante,
la fronte bassa ed i baffettì radi,
cammina tra la gente della sera
senza guardar nessuno, pensieroso.
A un angolo di calle Piedras ordina,
come fa sempre, grappa brasiliana.
Qualcuno lo saluta. Non risponde.
C’è un antico rancore nei suoi occhi.
Ancora un isolato. Da un cortile
gli giunge una folata di milonga.
Quei fannulloni, sempre a dar sui nervi,
e andando non si accorge che si dondola.
La mano va all’ascella del gilè
e palpa la saldezza del pugnale.
Va a riscuotere un debito. È vicino.
Avanza qualche passo, poi si ferma.
Nel grande atrio c’è un fiore di cardo.
Sente il rumore del secchio nel pozzo
e quella voce che conosce bene.
Spinge il cancello che è rimasto aperto
come se l’aspettasse già qualcuno.
L’avranno ucciso quella stessa sera.

               Jorge Luis Borges

                             

              

Annunci

buona domenica!

     

Michelle Pfeiffer

Michelle Pfeiffer, attrice americana, è nata a Santa Ana, California, il 29/04/1957.

Da ragazzina coltivava il sogno di diventare giornalista, ma dotata di raffinata bellezza vince il titolo di Miss Orange County e Miss Los Angeles;notata ed indirizzata verso il mondo dello spettacolo a 19 anni ha l’opportunità di prender parte ad un episodio della serie televisiva "C.H.iP.s". La bionda attrice si fa le ossa recitando in ruoli marginali  sia in TV che al cinema fino al 1983 quando, nel ruolo di Elvira in  "Scarface", accanto ad Al Pacino, conquista il pubblico con la sua sensualità, ingenua e delicata ed una recitazione spontanea.Dopo due anni Michelle Pfeiffer si fa notare nella commedia di John Landis "Tutto in una notte" e con le già affermate Cher e Susan Sarandon in "Le streghe di Eastwich", nel 1987, per la regìa di George Miller. Testimonial del sapone "Lux"gli stupendi occhi di Michelle Pfeiffer conquistano il mondo, mentre lei continua a recitare diventando sempre più brava. Tra le sue interpretazioni più riuscite ricordiamo "Le Relazioni Pericolose", accanto ad una terribile Glenn Close, "Paura d’amare", "Storia di noi due"e "L’età dell’innocenza". Dopo aver rifiutato ruoli nei quali altre attrici hanno vinto l’Oscar, Michelle Pfeiffer ha fondato una casa di produzione, la "Via Rosa Productions", che ha produtto molti dei suoi  film degli ultimi anni come "Qualcosa di personale", con Robert Redford, "Un giorno per caso" con George Clooney, "A Gillian, per il suo Compleanno" e "In fondo al cuore”.

 
pag.web

       

         "Relazioni pericolose" Michelle Pfeiffer  e John Malkovich

            

Buon 8 Marzo a tutte le donne, ai loro mariti, compagni, o fidanzati. Con affetto, tumbergia.